Branzino al forno: 6 varianti per renderlo delizioso

Il branzino al forno è un secondo piatto facile e veloce da preparare. Conosciuto anche come spigola, è un pesce digeribile dalle carni bianche. Rientra nella categoria dei pesci magri. Perciò è ideale per chi segue un regime alimentare ipocalorico. Oltretutto è versatile, perfetto da proporre in molteplici occasioni giocando con gli abbinamenti.

 

branzino al forno con fettine di limone

 

La cottura al forno è la scelta perfetta per portare a tavola un secondo piatto leggero. Se si vuole ottenere delle carni saporite, è possibile impreziosire a piacere con aromi e condimenti. Olio extravergine d’oliva, granella di pistacchi, spicchi di limone, foglioline di rosmarino o timo. Inoltre, ci si può sbizzarrire con i contorni. Vediamo di seguito alcune possibilità per un branzino al forno che riscuoterà un gran successo e farà impazzire grandi e piccini.

 

ALLA BASE DI TUTTE LE RICETTE

Se non avete acquistato il pesce già eviscerato, prima di procedere, è fondamentale pulirlo e lavarlo. Da noi puoi trovarlo a filetti o intero eviscerato, così da passare direttamente alla fase di preparazione. Foderare una teglia con la carta forno e ungerla con dell’olio evo. Dopo aver scelto gli ingredienti da abbinarci, il branzino andrà cotto in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti. A metà cottura, è possibile bagnarlo con un goccio di vino bianco, per esaltarne il sapore.

 

Branzino al forno: vai di mixer con frutta secca e aromi

  1. ERBE AROMATICHE E LIMONE. Preparare un mix di erbe aromatiche tritate. Timo fresco, rosmarino, aneto. A parte, creare un’emulsione con il succo di limone e olio. Infine, schiacciare uno spicchio d’aglio. La pancia del branzino andrà riempita con gli ingredienti appena elencati. Mentre in superficie saranno da eseguire dei tagli trasversali lungo tutto il corpo del pesce. Serviranno per introdurci delle fettine di limone. Arricchire con del sale grosso, scegliendo il sale gourmet più adatto.
  2. GRANELLA DI PISTACCHI. Munirsi di pangrattato e regolare con olio, sale e pepe a piacere. Tritare a parte i pistacchi, fino a quando non si otterrà una granella. Anche l’aglio e il prezzemolo andranno sminuzzati. Amalgamare tutti gli ingredienti e trasferire la ricca panatura ottenuta sul branzino. Andrà farcito prima di essere messo in forno.
  3. MANDORLE E ARANCIO. Procurati delle mandorle. A queste aggiungi dei pezzetti di scorsa di arancia bio e del rosmarino. Non ti resta che tritare il tutto e distribuire il composto ottenuto sulla superficie del pesce. Anche in questo caso, puoi eseguire delle incisioni trasversali, nelle quali inserire il composto. Aggiungi un paio di cucchiai anche nella pancia del pesce. Infine, irrora il branzino con dell’olio evo.

 

spezie e profumi per impreziosire il tuo branzino al forno

 

Branzino al forno: taglia e affetta i contorni

  1. PATATE E MIX DI VERDURE. Lavare le patate, affettarle o ridurle a cubetti. Su un tagliere affetta anche lo scalogno, i peperoni gialli e rossi e i pomodorini. Le verdure andranno arricchite con abbondante olio evo, aggiustando di sale e pepe. Infine, versare il mix ottenuto sopra al branzino.
  2. CROSTA DI ZUCCHINE E CAROTE. Unire in un recipiente pangrattato, grana, trito di aglio e prezzemolo e aggiungerci un filo d’olio evo. A parte, affettare zucchine e carote alla julienne e unirle al composto. Infine, adagiare il tutto sul pesce, avendo cura di ricoprirne interamente la superficie.
  3. POMODORINI, CAPPERI, OLIVE. Dissala i capperi sotto sale. Vanno sciacquati, lasciati a bagno nell’acqua e sgocciolati. Taglia a metà i pomodorini e sistemali nella teglia con il pesce. Infine aggiungici i capperi, le olive sminuzzate, uno spicchio d’aglio schiacciato e del timo a pezzetti. Termina guarnendo il tutto con un filo di olio evo e del vino bianco.

 

branzino al forno
branzino al forno con patate e verdurine

SEI NUOVO? SUBITO PER TE
5 € DI SCONTO SULLA TUA PRIMA SPESA.

SCOPRI LO SHOP
PROVA IL NOSTRO PESCE FRESCO E READY TO EAT.

IL PIACERE DI CONDIVIDERE CON TE OGNI GIORNO. SEGUICI!

Condividi l'articolo su Facebook