Quando introdurre il pesce nello svezzamento

Quando introdurre il pesce nello svezzamento? Con il termine svezzamento ci si riferisce a quel passaggio graduale da un modello nutrizionale che prevede l'assunzione del latte materno ad un'alimentazione complementare, comprensiva di alimenti altri, solidi o semi solidi. Di fatto, è una fase importantissima nello sviluppo del bambino, in quanto consente di arricchire l'alimentazione del piccolo con alcune sostanze necessarie al suo sviluppo. Esistono delle tappe indicative, secondo le quali è bene introdurre le varie categorie alimentari. Tra queste, anche quella del pesce fresco.

svezzamento bambini

Il pesce fresco e i principi nutritivi per il bambino

Il pesce contiene dei principi nutritivi utili allo sviluppo del bambino.

  • gli acidi grassi Omega 3 sono protettori dell’apparato cardiovascolare, aiutano lo sviluppo del sistema nervoso centrale e della funzionalità visiva.
  • le proteine del pesce, dette “nobili” sono ad alto valore biologico.
  • lo iodio (per lo sviluppo del sistema nervoso), ferro e vitamine dei gruppi A, B ed E, utili per il benessere di ossa e denti. Inoltre, l'apporto della vitamina D, è essenziale per l'assorbimento del calcio.
  • lo zinco, che in azione combinata con gli omega 3, è necessario al corretto funzionamento del sistema immunitario e per la prevenzione delle malattie infettive.

merluzzo svezzamento

Quando introdurre il pesce nello svezzamento

Per garantire al tuo bambino una fonte di benefici indispensabili al suo sviluppo si consiglia di inserire il pesce fin dall'inizio dello svezzamento. É a partire quindi dai 6 - 7 mesi che si può somministrare ai piccoli pappe e preparazioni a base di pesce, incominciando ad introdurre l'alimento come omogeneizzato, per poi passare al fresco o surgelato. Proponi al tuo bambino diversi mix di pesce in abbinato con le verdure, è una valida alternativa alla carne, partendo con una volta alla settimana. In caso in cui in famiglia ci siano dei casi di allergie al pesce, presta attenzione e consulta subito il pediatra.

Il pesce fresco adatto allo svezzamento

Occorre di norma partire introducendo le tipologie di pesce magro, perché meno allergizzante, per poi passare a qualsiasi varietà. Dopo il primo anno, il bambino può mangiare davvero tutto. Bisogna prestare particolare attenzione ai crostacei e molluschi, referenze di pesce sicuramente da evitare nello svezzamento. Il miglior pesce per il tuo bambino è quello dal gusto molto delicato, come merluzzo, platessa o sogliola.

pappette svezzamento

Come introdurre il pesce: alcuni consigli pratici nello svezzamento

La cottura del pesce deve essere il più semplice possibile. Ti consigliamo di farglielo provare bollito o cotto al vapore. Per un gusto più deciso, cucinalo al forno o spadellato con dei pomodorini passati. In generale, cerca di evitare sapori speziati o di abbondare di sale: dovrai abituarlo al reale sapore degli alimenti, che in questo caso saranno totalmente nuovi per lui. Mixa gli ingredienti, proponendo qualità di pesce sempre nuovi: sarai in grado di distinguere ciò che mangia volentieri, da ciò che non gli piace. Approcciati a lui con delicatezza, senza forzarlo, imboccandolo con il cucchiaino e permettendogli di toccare il cibo che ha nel piatto.