Baccalà con patate in umido: ricetta della nonna

Baccalà con patate in umido: ricetta della nonna

Questa settimana ti proponiamo il baccalà con patate in umido: ricetta della nonna! Il baccalà con patate in umido è un secondo piatto a base di pesce ideale per le feste. Diventa piatto unico da portare a tavola, una ricetta di Natale dal sapore unico e caratteristico della tradizione veneta. In questa ricetta troverai alcuni suggerimenti della nonna per prepararlo a regola d’arte!

Baccalà con patate in umido: ricetta della nonna

Ingredienti

  • 1 kg baccalà dissalato
  • 2 o 3 patate 
  • 10 pomodorini/ 600 g di passata di pomodoro
  • 50 ml di vino bianco Sisto Biasin
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo, rosmarino, peperoncino
  • olio extravergine d'oliva, sale q.b.
  • brodo vegetale
  • olive e pinoli a piacimento

Baccalà con patate in umido

Per preparare il baccalà con patate in umido inizia dal pesce. Sciacqua sotto l'acqua corrente il baccalà, tamponalo con della carta assorbente e taglialo a pezzetti. Assicurati che non ci siano lische nella polpa del pesce. Poi affetta la cipolla e falla rosolare all'interno di una casseruola con un filo di olio evo. Procedi con un trito di aglio, prezzemolo e rosmarino. 

Nella casseruola, dove in precedenza hai cotto la cipolla, aggiungi i pomodorini tagliati o la polpa di pomodoro e fai andare a fuoco medio per 5 minuti. Aggiungici anche il baccalà e dopo qualche minuto sfuma con il vino bianco. Aggiusta con il peperoncino per un tocco di sapore in più e arricchisci la preparazione a tuo piacimento con delle olive e pinoli.

Taglia le patate a cubetti, aggiusta di sale e pepe e aggiungile alla casseruola. In seguito, potrai usare del brodo vegetale per evitare di far asciugare eccessivamente il sugo e portare avanti la cottura del tuo baccalà in umido per ulteriori 40-50 minuti.

baccalà con patate

Come la ricetta della nonna

Il baccalà con patate in umido: ricetta della nonna. Qual è il segreto? Innanzitutto, se decidi di acquistare il baccalà ancora da dissalare è necessario che la procedura di dissalamento avvenga in maniera corretta. Lo dovrai immergere in una bacinella d'acqua fredda e lasciarlo in ammollo per 24 ore, avendo cura di cambiare l'acqua ad intervalli di 8 ore. Infine, la cottura lenta a fuoco basso del pesce ti consentirà di ottenere il massimo del sapore e della morbidezza.